Camera di Commercio di Teramo

Ruolo Agenti di affari in mediazione

Logo CCIAA Teramo
RICERCA ASSISTITA
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Ruolo Agenti di affari in mediazione
Home CCIAA Teramo » Creare e gestire l'impresa » Albi, Ruoli e Registri » Albi e Ruoli » Ruolo Agenti di affari in mediazione

 

CAMERA DI COMMERCIO DEL GRAN SASSO D'ITALIA


ERRATA CORRIGE
Si comunica che per mero errore materiale è stato inserito nel Vademecum il punto “9” :

  • Durante la prova d’esame sarà permesso l’allontanamento dalla propria postazione esclusivamente per recarsi ai servizi igienici o per altri motivi indifferibili.

Di seguito il Vademecum rettificato
Vademecum sui comportamenti da adottare in sede di esame (aggiornato al 3.09.2021)


 

 

ESAMI DI ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AGENTE DI AFFARI IN MEDIAZIONE - PRIMA SESSIONE 2021 - AMMESSI ALLA PROVA SCRITTA PREVISTA PER IL GIORNO 7 SETTEMBRE 2021

 

Prima prova scritta - 7 settembre 2021 - ore 15.00

Elenco candidati ammessi 

 

Prima prova scritta - 7 settembre 2021 - ore 17.45

Elenco candidati ammessi 

 

 

 

PUBBLICATO L'ELENCO DEGLI AMMESSI A SOSTENERE L'ESAME DI ABILITAZIONE ALL'ATTIVITA' DI AGENTE DI AFFARI IN MEDIAZIONE

Si comunica che è pubblicato, in calce, l'elenco degli ammessi a sostenere l'esame di abilitazione all'attività di agente di affari in mediazione.

 

La  1^ prova scritta  (diritto)  e la 2^ prova scritta  (estimo) si svolgeranno martedì  07 settembre  2021   presso la sede della Camera di Commercio del Gran Sasso D’Italia - Sede dell’Aquila - ubicata in Via degli Opifici 1 - Nucleo Industriale di Bazzano (AQ).

 

I candidati ammessi sono invitati a presentarsi muniti di idoneo documento di riconoscimento.  

 

 

Con successivo avviso sarà comunicato l’orario di inizio della prove per ogni singola sessione di partecipanti.

 

 

Elenco ammessi_1

Elenco ammessi_2

Vademecum sui comportamenti da adottare in sede di esame (superato)

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Segreteria Commissione Mediatori
Tel. 0862.667223

 

 

 

 

Pubblicato in data 23 agosto 2021

Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2021

 

 

 

 

 

PRIMA SESSIONE 2021 ESAMI DI ABILITAZIONE ALL'ATTIVITA' DI AGENTE DI AFFARI IN MEDIAZIONE

La Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia ha indetto la I^ sessione dell’anno 2021 degli esami di abilitazione all’attività di Agente di affari in mediazione, sezione A) agenti immobiliari, sezione C) agenti con mandato a titolo oneroso. 
 

Le due prove scritte - Diritto e Estimo - sono state fissate per Martedì  07 Settembre 2021.
 

Il luogo e l’orario di svolgimento della prove saranno oggetto di comunicazione successiva mediante avviso che sarà pubblicato sul sito dell’ente (www.aq.camcom.it  - www.te.camcom.it).
 

I residenti e i domiciliati professionalmente nelle province di L’Aquila e Teramo possono presentare domanda su apposito modello in calce disponibile.
 

Le domande per l’ammissione agli esami dovranno essere presentate dal 1 Luglio 2021 entro il termine perentorio del 20 luglio 2021.
 

Il diritto fisso di euro 77,00 dovrà essere versato a seguito di ricezione dell’avviso di pagamento PagoPA emesso successivamente alla presentazione della domanda.
 

La presentazione potrà essere effettuata tramite pec all’indirizzo cciaa@cameragransasso.legalmail.it  ovvero a mezzo raccomandata a. r. (in tal caso, farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante) al seguente indirizzo CCIAA Gran Sasso D’Italia – Sede dell’Aquila: Via degli Opifici, 1 - 67100 L’AQUILA  - Sede di Teramo: Via Savini, 48/50 - 64100 TERAMO.
 

L'elenco dei candidati ammessi, il luogo e l’orario di svolgimento delle prove scritte d’esame, unitamente al Protocollo di sicurezza  anticontagio COVID alle cui disposizioni il candidato dovrà attenersi,  sarà pubblicato sul sito camerale all’indirizzo www.aq.camcom.it  - www.te.camcom.it 
 

Tale pubblicazione avrà valore di notifica per la convocazione dei candidati ammessi all’esame scritto.
 

I candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità.   

 

Modello domanda esami mediatori

 

 

 

Data di pubblicazione: 29 giugno 2021

 

 

 

 

CAMERA DI COMMERCIO DI TERAMO

DEFINITA LA DATA DI ESAME PER L'ABILITAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA' DI AGENTE DI AFFARI IN MEDIAZIONE

Si informa che l'esame scritto per l'abilitazione allo svolgimento dell'attività di agente di affari in mediazione (L. 39/89) si terrà lunedì 20 gennaio 2020, con inizio alle ore 9,30, presso la sede della Camera di Commercio di Teramo (Sala Multimediale, 3° piano), in Via Savini 48/50.

 

Le domande di ammissione all'esame, complete degli allegati richiesti, dovranno essere recapitate (consegnate a mano all'Ufficio Albi e Ruoli c/o Registro Imprese, all'indirizzo PEC o inviate per posta) in Camera di Commercio improrogabilmente entro il termine del 31 dicembre 2019. Per la consegna a mezzo posta - raccomandata A.R. - è valida la data di invio postale. La Camera di Commercio non risponde di ritardi del servizio postale che si protraggano oltre il tempo utile alla formazione degli elenchi dei candidati negli atti camerali.

 

 

 

Riferimenti e contattiUfficio Albi e Ruoli
tel. 0861.335268
e-mail: albieruoli@gransasso.camcom.it

 

 

Ex ruolo degli agenti di affari in mediazione


L' art. 73 del Decreto Legislativo n. 59 del 26/3/2010, ha soppresso il Ruolo degli Agenti di Affari in Mediazione.

Il D.M 26/10/2011 (G.U. n.10 del 13/01/2011) ha stabilito che, a decorrere dal 13/05/2012, la competenza a provvedere passa al Registro delle Imprese e REA.

 

 

Attività di agente di affari in mediazione


Il 12 maggio 2012 sono entrate in vigore le disposizioni di semplificazione contenute nel Decreto legislativo 59 del 2010 che riguardano il procedimento amministrativo di inizio dell'attività di mediazione immobiliare, compresa la fattispecie di mandatario a titolo oneroso nel settore immobiliare e merceologico.
 

Pertanto a partire dal 12 maggio 2012, ai sensi del D.M. 26.10.2011 – decreto attuativo della "Direttiva Servizi", è soppresso il Ruolo provinciale degli Agenti di Affari in Mediazione (non può più essere utilizzata la vecchia modulistica).
 

Le persone fisiche e le società interessate dovranno presentare all'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la sede operativa, utilizzando la procedura telematica della Comunicazione Unica, una Segnalazione di Inizio Attività corredata delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà riguardanti ad esempio il possesso dei requisiti morali e professionali richiesti dall'art. 2 della legge 39/1989 per l'esercizio dell'attività. Con le stesse modalità dovranno essere comunicate le eventuali successive modifiche inerenti l'attività e i soggetti in possesso dei requisiti professionali e morali. Restano immutati, quindi, i requisiti soggettivi, morali, professionali, normativamente prescritti, il cui effettivo possesso sarà verificato dall'Ufficio del Registro delle Imprese delle Camere di commercio.
 

Le persone fisiche attive come imprese individuali e le società già iscritte nel Ruolo sono tenute a inviare in modalità telematica all'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la sede principale, entro il 30 settembre 2013, una istanza di aggiornamento della propria posizione, tramite il modello informatico "Mediatori" sezione "Aggiornamento posizione RI/REA" per ciascuna sede o unità locale, pena l'inibizione alla continuazione dell'attività adottata con provvedimento del Conservatore del Registro delle Imprese.
 

Le persone fisiche iscritte al Ruolo che non svolgono l'attività in forma di impresa alla data del 12 maggio 2012 sono tenute a inviare in modalità telematica all'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la loro residenza, entro il 30 settembre 2013, una istanza di iscrizione della propria posizione nel REA (Repertorio Economico Amministrativo), tramite il modello informatico "Mediatori" sezione "Iscrizione apposita sezione (Transitorio)". Trascorso il termine del 30 settembre 2013, l'interessato decade dalla possibilità di iscrizione nell'apposita sezione del REA.
 

L'iscrizione nel soppresso Ruolo, tuttavia, costituisce per le persone fisiche fino al 12 maggio 2016, requisito professionale abilitante per l'avvio dell'attività di mediazione immobiliare e/o merceologica.
 

A partire dal 12 maggio 2012, inoltre, le imprese individuali e le società sono tenute a nominare, presso ogni sede ed eventuali unità locali dove si svolge l'attività, almeno un soggetto in possesso dei requisiti di idoneità di cui all'art. 3 della legge 39/89, che a qualsiasi titolo esercita l'attività di mediazione per conto dell'impresa. Tale adempimento deve essere effettuato inviando in modalità telematica all'Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui circondario è stabilita la sede principale una istanza di svolgimento dell'attività, tramite il modello informatico "Mediatori" sezione "Requisiti".
 

Dalla stessa data, le imprese individuali e le società devono rendere disponibili all'utenza in ogni sede ed unità locale in cui viene svolta l'attività di mediazione, mediante esposizione nei locali oppure con l'utilizzo di strumenti informatici, le informazioni relative ai compiti e alle attività svolte dai soggetti operanti nella sede ed eventuali unità locali.
 

Il deposito di moduli e formulari deve essere effettuato esclusivamente per via telematica mediante il modello informatico "Mediatori" sezione "Formulari". La compilazione della sezione "Formulari" è effettuato preventivamente alla messa in utilizzo dei moduli e formulari oggetto di deposito. Nel caso in cui il deposito sia contestuale all'avvio dell'attività la compilazione della sezione "Formulari" deve essere contestuale alla compilazione della sezione "SCIA" del modello "Mediatori".

 

 

Mediazione occasionale

Lo svolgimento dell’attività in modo occasionale o discontinuo è consentito per un periodo non superiore a 60 giorni in un anno ed è subordinato all’iscrizione nell’apposita sezione del Rea della persona fisica che esercita detta attività che deve essere in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Il soggetto interessato presenta una pratica telematica allegando la SCIA (modello “MEDIATORI” e modello intercalare “REQUISITI”) dove dovrà indicare la data di cessazione dell’attività occasionale a pena di irricevibilità della domanda. (si ricorda che il soggetto è anche obbligato alla copertura assicurativa)Il mediatore occasionale che dovesse svolgere l’attività oltre il termine massimo dei sessanta giorni si troverebbe ad essere un mediatore “abusivo” la cui attività sarebbe esercitata in violazione di legge (ovvero senza essere iscritto come impresa nel Registro delle imprese).L’adempimento relativo alla SCIA si effettua allegando alla Comunicazione unica il modello “Mediatori” compilato nella sezione “Scia - Moc” nella quale è indicata, a pena di irricevibilità, anche la data di cessazione dell’attività che deve avere quale termine ultimo il sessantesimo giorno successivo alla data di presentazione del modello Mediatori. La data di inizio attività della mediazione occasionale e la data di sottoscrizione del modello “Mediatori” sezione “Scia - Moc” devono coincidere con la data di presentazione della Comunicazione unica. Quest’ultima normalmente corrisponde con la data del protocollo automatico della ricevuta della Comunicazione unica.

Visualizza l'appendice tecnica con i modelli ministeriali.

 

 

Chi é l'agente di affari in mediazione


L'agente di affari in mediazione (o, più semplicemente, il mediatore) è colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
Dal mediatore va tenuto distinto il mandatario a titolo oneroso che opera nel settore immobiliare, e che riceve l'incarico da una sola parte, della quale solamente tutela gli interessi e dalla quale solamente è legittimato a pretendere la provvigione.

 

Tipologie di attività

  • Agenti immobiliari: agenti che svolgono attività per la conclusione di affari relativi ad immobili ed aziende;
     
  • Agenti merceologici: agenti che svolgono attività per la conclusione di affari concernenti merci, derrate e bestiame;
     
  • Agenti con mandato a titolo oneroso: i mandatari a titolo oneroso che operano nel settore immobiliare per conto e su incarico di una sola parte dalla quale esclusivamente possono pretendere la provvigione;
     
  • Agenti in servizi vari: agenti che svolgono attività per la conclusione di affari relativi al settore dei servizi, nonché tutti gli altri agenti che non trovano collocazione in una delle altre sezioni.E' possibile ottenere l'abilitazione per più tipologie. L'agente deve limitarsi a svolgere gli atti di mediazione riservati alla tipologia denunciata. L'abilitazione è necessaria per tutti coloro che effettivamente esercitano l'attività di mediazione (quindi sia i titolari dell'agenzia che coloro che operano per conto dei titolari, es. procuratori, dipendenti, collaboratori, ecc.) anche in maniera discontinua e occasionale.


L'abilitazione è necessaria anche per i mandatari a titolo oneroso che operano nel settore immobiliare. Solo coloro che sono abilitati hanno diritto a percepire la provvigione dovuta dalle due parti messe in contatto quale corrispettivo per l'attività di mediazione svolta. Il mediatore, nell'esercizio della sua attività, deve assumere un ruolo del tutto imparziale rispetto alle parti che mette in contatto e la sua attività non deve essere influenzata da interessi di parte.

Nota bene: l'allegato contenente la modulistica ministeriale è contenuto in questa pagina solo per visione, poichè la stessa dovrà essere compilata on-line (generando un formato XML) dagli appositi applicativi telematici utilizzando Comunica-Starweb. E' possibile usare eccezionalmente il software Fedra, per le imprese individuali, fino all'entrata in vigore della nuova modulistica informatica (1° giugno 2012).

 

 

Come presentare le istanze (agenti di affari in mediazione)

Da allegare a modulo RI/REA: I1/I2/INT P/S5/UL:

- Allegato A - Modello MEDIATORI, suddiviso nelle seguenti sezioni SCIA, MODIFICHE, SEZIONE REQUISITI, SEZIONE FORMULARI, SCIA MEDIAZIONE OCCASIONALE, ISCRIZIONE APPOSITA SEZIONE (A REGIME) e le seguenti sezioni da utilizzarsi unicamente per la fase transitoria dal 12 maggio 2012 al 30 settembre 2013: AGGIORNAMENTO POSIZIONE RI/REA, ISCRIZIONE APPOSITA SEZIONE (TRANSITORIO);

Da allegare a modulo RI/REA: I1/I2/INT P/S5/UL:
- Allegato B – Modello Intercalare REQUISITI, per l'indicazione dei requisiti posseduti dal titolare/legali rappresentanti, dal preposto, nonché dai soggetti che svolgono l'attività per conto dell'impresa.

Per l'esercizio dell'attività di mediazione deve essere costituita una congrua garanzia assicurativa a copertura dei rischi professionali a tutela dei clienti.

Minimo di coperture assicurative:
euro 260.000,00 per le imprese individuali
euro 520.000,00 per le società di persone
euro 1.550.000,00 per le società di capitali

Nel modello Mediatori deve essere dichiarato:
di aver stipulato, ai sensi dell'art. 18 della legge 5.3.2001, n. 57, ai fini dell'esercizio dell'attività, una polizza assicurativa a copertura dei rischi professionali e a tutela dei clienti, con una Compagnia di Assicurazione.

Deposito moduli e formulari
Il mediatore che per l'esercizio della propria attività si avvalga di moduli o formulari propri nei quali siano indicate le condizioni del contratto, deve depositarne copia informatica presso la Camera di Commercio.

Nel modello Mediatori deve essere dichiarato:

  • di utilizzare formulari C.C.I.A.A.

ovvero:

  • di utilizzare formulari propri (nel qual caso dovranno essere depositati in copia informatica)

ovvero:

  • di non utilizzare formulari

 

Incompatibilità
L'esercizio dell'attività di mediazione è incompatibile:

  • con l'attività lavorativa svolta in qualità di dipendente di persone, società, enti privati e pubblici, ed esclusione delle imprese di mediazione;
  • con l'esercizio di qualsiasi attività imprenditoriale e professionale, esclusa quella di mediazione comunque esercitata (non è quindi incompatibile l'attività svolta dai mediatori creditizi).


Requisiti per ottenere l'abilitazione
Per esercitare l'attività di agente di affari in mediazione occorre essere in possesso di determinati requisiti. Nel caso in cui sia una società i requisiti devono essere posseduti personalmente da tutti i legali rappresentanti ed eventuali preposti.

Requisiti generali:

  • maggiore età;
  • essere cittadino italiano o di uno degli stati membri dell'Unione Europea o straniero non comunitario residente in Italia munito di permesso di soggiorno, in corso di validità ed idoneo allo svolgimento di attività lavorativa autonoma;
  • aver conseguito un diploma di scuola secondaria di secondo grado.

 

Requisiti morali:

  • avere il godimento dei diritti civili;
  • non essere stato interdetto o inabilitato;
  • non avere procedure fallimentari a proprio carico ancora aperte (Riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali a norma dell'articolo 1, comma 5 della L. 14 maggio 2005, n° 8;
  • non essere stati condannati, salvo che non sia stata ottenuta la riabilitazione, per i seguenti delitti: delitti contro la Pubblica Amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria e il commercio; omicidio volontario; furto, rapina estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione, delitti non colposi per i quali la legge prevede pene detentive non inferiori a due anni e contemporaneamente pene massime non inferiori a cinque anni.
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione contro la delinquenza mafiosa.

 

Requisiti professionali:

  • aver superato l'esame presso la Camera di Commercio di Teramo.


L'Ufficio competente a ricevere la dichiarazione verificherà l'esistenza dei requisiti procedendo, in caso di esito negativo, al divieto di prosecuzione di attività entro 60 giorni dalla presentazione della SCIA.

 

Costi

  • Marca da bollo € 16,00 da applicare sulla domanda di esame;
  • Diritti di Segreteria di € 77.00 da effettuare sul c.c. n. 202648 intestato alla Camera di Commercio di Teramo o direttamente presso lo sportello.


Tessera del mediatore


La Camera di Commercio rilascia a ciascun mediatore persona fisica o società, la Tessera di riconoscimento prevista dall'art. 26 del DPR n.1926 del 6/11/60. Si tratta di un documento previsto dalla legge che certifica il mediatore immobiliare come professionista del settore in possesso dei requisiti morali e professionali necessari per l'esercizio dell'attività di mediazione.
La tessera ha validità quattro anni dalla data di rilascio.

Condizioni per il rilascio della tessera:

  • attività di mediazione denunciata al Registro Imprese;
  • deposito della modulistica che si utilizza e della polizza assicurativa stipulata.

La Tessera costituisce anche un valido strumento per la lotta all'abusivismo che va ad aggiungersi a quelli già utilizzati dalla CCIAA per reprimere questo fenomeno.

 

A chi è destinata

La tessera viene rilasciata a tutti i Mediatori che presentano la SCIA per l'esercizio dell'attività medesima e successivamente alla verifica del possesso dei requisiti previsti dalla normativa.

 

Caratteristiche della Tessera

La tessera personale di riconoscimento ha le dimensioni di un bancomat e riporta il logo della Camera di Commercio, nonchè i dati identificativi del soggetto e la sua posizione al Registro Imprese se trattasi di ditta individuale o la posizione al Registro Imprese della Società presso la quale il mediatore svolge la suddetta, la data del rilascio e la validità quadriennale del documento.

 

Modalità per il rilascio e costi

Da definire

 

Il rilascio della tessera è attualmente sospeso in attesa di definire costi e modalità di rilascio della stessa.
 

Adempimenti ex Ruoli: scadenza prorogata al 30 settembre 2013


La scadenza del 12 maggio 2013 per l'aggiornamento al Registro delle Imprese e al Rea delle posizioni precedentemente iscritte nei ruoli ed elenchi soppressi è prorogata al 30 settembre 2013. Lo stabilisce il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 23 aprile scorso.

 

 

 

Riferimenti e contattiUfficio Albi e Ruoli
tel. 0861.335268
e-mail: albieruoli@te.camcom.it

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2019

 

Modulistica

Modulo per l'iscrizione all'Esame Mediatori

Condividi questa pagina

In questa pagina

- Inizio della pagina -
Il progetto Camera di Commercio di Teramo è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.