Camera di Commercio di Teramo

Alternanza Scuola Lavoro

Logo CCIAA Teramo
RICERCA ASSISTITA
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Alternanza Scuola Lavoro
Home CCIAA Teramo » Creare e gestire l'impresa » Alternanza Scuola Lavoro

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO


L’art. 1 comma 41 della L. 13 luglio 2015, n. 107 recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti” (c.d. Buona scuola), pubblicata in G.U. n.162 del 15-7-2015, ha previsto l’istituzione del Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro.


 
Cos'è l'alternanza

L’alternanza scuola-lavoro, obbligatoria per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori, anche nei licei, è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola) in linea con il principio della scuola aperta.
 
La scuola deve, infatti, diventare la più efficace politica strutturale a favore della crescita e della formazione di nuove competenze, contro la disoccupazione e il disallineamento tra domanda e offerta nel mercato del lavoro. Per questo, deve aprirsi al territorio, chiedendo alla società di rendere tutti gli studenti protagonisti consapevoli delle scelte per il proprio futuro.
 
Con l’alternanza scuola-lavoro, viene introdotto in maniera universale un metodo didattico e di apprendimento sintonizzato con le esigenze del mondo esterno che chiama in causa anche gli adulti, nel loro ruolo di tutor interni (docenti) e tutor esterni (referenti della realtà ospitante).
 
Non solo imprese e aziende, ma anche associazioni sportive e di volontariato, enti culturali, istituzioni e ordini professionali possono diventare partner educativi della scuola per sviluppare in sinergia esperienze coerenti alle attitudini e alle passioni di ogni ragazza e di ogni ragazzo.

La legge di riforma n. 107/15 ha reso obbligatorio svolgere un periodo di alternanza scuola lavoro per gli studenti delle scuole superiori e, allo llo stesso tempo ha introdotto per le Camere di Commercio la nuova funzione di tenuta e di gestione del registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro, all’interno del quale confluiscono tutti i soggetti che prestano la propria collaborazione nei progetti di alternanza scuola lavoro, senza oneri.


Il Registro si divide in due parti:

Una prima area, aperta e consultabile gratuitamente, in cui si iscrivono tutti i soggetti (imprese ed enti pubblici e privati) che si rendono disponibili a svolgere i percorsi di alternanza; tali soggetti sono tenuti a comunicare, contestualmente alla richiesta di annotazione nel Registro, il numero massimo degli studenti ammissibili, nonché i periodi dell'anno in cui è possibile svolgere l'attività di tirocinio.
N.B. nell’area aperta verranno iscritti tutti i soggetti, anche non imprenditori, che desiderano svolgere i percorsi di alternanza scuola-lavoro.


La seconda parte prevede l’istituzione di una nuova sezione speciale del Registro delle Imprese: in quest’ultima sono tenute ad iscriversi le sole imprese che attivano i percorsi di alternanza scuola-lavoro di cui alla L. 28 Marzo 2003 n. 53 e al D.L. 15 Aprile 2005 n. 77. La legge prevede che queste ultime imprese, al momento dell'iscrizione nella nuova sezione speciale del Registro delle Imprese, comunicano le informazioni previste all'art. 4, comma 3 del D.L. 24 Gennaio 2015 n. 3, convertito dalla L. 24 Marzo 2015 n. 33, in materia di Piccole e Medie Imprese innovative (c.d. Investment Compact) e che la nuova sezione speciale consentirà di condividere le informazioni relative all'anagrafica, all'attività svolta, ai soci e agli altri collaboratori, al fatturato, al patrimonio netto, al sito internet e ai rapporti con gli altri operatori della filiera delle imprese che attivano percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Il Registro nazionale dell’alternanza scuola-lavoro sarà attivato su un portale nazionale dove verranno individuate ed implementate le due parti di cui si compone il Registro stesso.

Pertanto le imprese che intendono iscriversi nella sezione speciale dell’alternanza scuola-lavoro sono tenute a presentare, esclusivamente per via telematica o su supporto informatico, una domanda con modello base S2/modifica società o I2/modifica ditta individuale, codice atto A99/altri atti, compilando il riquadro “altri atti e fatti soggetti a deposito”, di cui vanno riempiti i seguenti campi:

100 ISCRIZIONE SEZIONE SPECIALE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
101 NUMERO MASSIMO STUDENTI AMMISSIBILI
102 PERIODI NEI QUALI SVOLGERE L’ATTIVITA’ DI ALTERNANZA
103 RAPPORTI CON OPERATORI CHE ATTIVANO PERCORSI DI ALTERNANZA

Alla pratica dovrà poi essere allegata una dichiarazione sostitutiva delle informazioni per l’iscrizione nella sezione speciale dell’alternanza scuola-lavoro. Tale dichiarazione, resa impiegando obbligatoriamente il modello scaricabile dal sito, dovrà essere presentata in formato .pdf/A firmata dal legale rappresentante/titolare, ed allegata alla domanda con la codifica D040 ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO: DICHIARAZIONE INFORMAZIONI.

Modello di dichiarazione sostitutiva

Consulta la Guida alternanza scuola lavoro

Condividi questa pagina

- Inizio della pagina -
Il progetto Camera di Commercio di Teramo è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it